18 maggio 2015

0

Polpette di zucchine

Polpette di zucchine

Ingredienti per 15-20 polpette:
700 gr di zucchine
½ cipolla
2-3 cucchiai colmi di pangrattato (o 110 gr di mollica di pane raffermo)
50 gr di parmigiano grattugiato
1 uovo

 per la panatura:
1 cucchiaio d’olio
2 cucchiai di semola grossa
2 cucchiai di pangrattato
sale

Procedimento (foto): grattugiare le zucchine e farle sgocciolare in un colino per mezzora (se si ha fretta, saltare questo passaggio). 

Nel frattempo mettere in un largo tegame l’olio, la semola ed il pangrattato che serviranno per la panatura, aggiungere un pizzico generoso di sale e far tostare girando spesso. 

Grattugiare o tritare molto finemente la cipolla e farla soffriggere in poco olio. Unire le zucchine al soffritto, salare e far cuocere sino a che saranno asciutte. 

Lasciar intiepidire, poi unire gli altri ingredienti ed impastare. 

Col composto formare delle palline grandi come una noce e rotolarle nella panatura preparata, appiattendole poi con la mano. 

Cuocerle in una padella con poco olio, girandole delicatamente, oppure in forno a 200° per circa 15 minuti (girare dopo i primi 10).

Polpette di zucchine

9 maggio 2015

0

Insalata di pompelmi


Insalata di pompelmi
Ingredienti:
2 pompelmi
1 cespo piccolo di insalata "iceberg"
1/2 cipolla
rucola a piacere
olio/sale/peperoncino

Procedimento (foto): affettare sottilmente la cipolla e metterla in un colino poggiato su una ciotola piena d'acqua leggermente salata, lasciandola ammollo per 10-15 minuti, così che il sapore diventi più delicato. 

Lavare l'insalata e la rucola, tagliarle e metterle in una ciotola. 

Pelare "al vivo" i pompelmi e separare gli spicchi. 

Sciacquare sotto l'acqua corrente la cipolla, poi unirla agli altri ingredienti e condire a piacere con olio, sale e peperoncino.
Insalata di pompelmi

...ottima come accompagnamento di un pesce arrosto:p

8 maggio 2015

0

...a proposito di borek!

Il borek di zucchine non è stato il mio primo approccio alla cucina turca, anni fa (le foto infatti risalgono ad una remota fase in cui ero convinta che non vi fosse differenza tra fare una foto di giorno, alla luce naturale, e farla di notte, usando il flash #-o ) mi sono cimentata nella realizzazione dei "sigara böreği" (borek a forma di sigaro) con un ripieno a base di formaggi.
Anche in questo caso le mie innovazioni sono state sicuramente parecchie (l'uso della ricotta e della crescenza al posto della feta è senz'altro farina del mio sacco;), ma siccome ho annotato solo la mia versione, non sono neanche in grado di ricordare dove avessi preso la ricetta originale, né quanto io l'abbia stravolta...

BOREK AL FORMAGGIO

Borek al formaggio

Ingredienti per 12 borek:
1 confezione di pasta fillo buitoni (6 fogli)
150 gr di crescenza
150 gr di ricotta vaccina
¼ di cipolla
7-8 foglioline di menta
1 pizzico di sale
olio

Procedimento (foto): in una ciotola mettere i due formaggi con la cipolla e la menta tritate finemente, aggiungere una presa di sale, mescolare, poi trasferire in un “sac à poche” (basta anche un semplice sacchetto tipo "cuki", purché sia del tipo senza soffietti laterali).

Prendere un foglio di pasta fillo, spruzzarci un po’ d’acqua sopra per inumidirlo e tagliarlo in 4 parti. Spremere un po’ di composto su 2 porzioni di pasta fillo, ripiegare i bordi verso l’interno ed arrotolare per ottenere un involtino, inumidendo bene le estremità per sigillare.

Disporre i 2 “sigari” ottenuti sulle restanti 2 porzioni di pasta fillo e ripetere la chiusura, così che l’involucro sia doppio.

Cottura:

[precisazione: riporto qui di seguito le due possibilità che ho annotato, delle due credo che la frittura fosse il metodo originale, mentre la cottura in forno sia una mia variante legata ad una fase di dieta 8-| 
Infatti, mentre friggerli è semplicissimo, farli al forno comporta il rischio che si spacchino ed il formaggio invada la teglia, quindi vanno cotti con molta attenzione ...si potrebbe tenerli in freezer per un paio di ore, prima di metterli in forno, in modo che durante la cottura il ripieno si scongeli e poi si sciolga, mentre l'esterno si dora con più calma, insomma, la stessa tecnica dei babybel croccanti ;)]

Disporre su una teglia unta e spennellare con dell’olio. 
Mettere la teglia sotto il grill e cuocere per non più di 3 minuti, ruotandoli ogni minuto, finché saranno uniformemente dorati oppure infornare a metà altezza dopo aver portato il forno al massimo del calore, tenere per pochi minuti (4-5) sinchè COMINCIANO a gonfiarsi, dopodichè togliere dal forno, far riposare una decina di minuti e poi passare 1 minuto sotto il grill (in questo caso non c’è bisogno di girarli) in alternativa, friggere per pochi minuti in abbondante olio ben caldo. 
Borek al formaggio

5 maggio 2015

0

Borek di zucchine (...più o meno;)

...piatto turco un po' rivisto e corretto: ho sostituito la feta perché non mi piace, ho eliminato il basilico perché non ne avevo e la paprika perché temevo coprisse ogni altro sapore (ma ho aggiunto la cipolla ;), ho spennellato solo con l'olio, invece che con un'emulsione di olio, acqua di vegetazione delle zucchine e yogurt, perché mi sono sempre chiesta come mai i turchi si ostinino a rovinare la pasta fillo, così buona quando è friabile, "ammollandola" con intingoli vari (vedasi la "baklava", dolce che sarebbe stupendo senza quei litri di sciroppo con cui l'inzuppano:x ), per il resto, la ricetta è quella originale:D

BOREK DI ZUCCHINE

Borek di zucchine
Ingredienti: 
240 gr di pasta fillo (=8 fogli di 36x39 cm)
3 zucchine medie
1 cipolla (mia innovazione;)
sale
50 gr di provola (feta, nella ricetta originale)
1 uovo 
1/2 tazza di basilico finemente tritato (io non lo avevo, ma credo ci stia bene)
1 cucchiaino di paprika ungherese
1 grosso pizzico di pepe nero macinato fresco 
1 cucchiaino di peperoncino piccante (opzionale)

emulsione per spennellare:
3 cucchiai d'olio d'oliva
3 cucchiai d'acqua di vegetazione delle zucchine
1/4 di tazza di yogurt

Preparazione (foto): scongelare la pasta fillo, come indicato sulla confezione (di solito tenendola una notte in frigorifero). 

Rivestire una pirofila di 23 cm di diametro con cartaforno bagnata e strizzata, poi irrorarla con un po' d'olio.

Grattugiare le zucchine e la cipolla, salarle, mescolarle bene e lasciarle in un colino a perdere acqua per circa un'ora, pressando ogni tanto. 

Trascorso questo tempo, spremere la verdura, conservando l'acqua di vegetazione delle zucchine (io non la uso per creare un'emulsione, ma solo per inumidire la parte superiore durante la cottura), e metterla in una ciotola. 

Unire il formaggio grattugiato, il basilico, l’uovo e mescolare. Dividete il composto in 4 parti.

Accendere il forno a 180°.
Mettere un foglio di pasta fillo su un piano, spennellarlo con (l'emulsione di olio, yogurt e liquido delle zucchine) l'olio, sovrapporre un altro foglio e spennellare anche questo. 

Mettere una porzione di ripieno alla base, formando una striscia lungo il lato corto, poi arrotolare su se stessa la pasta sino ad ottenere un cilindro. 

Arrotolarlo a formare una specie di chiocciola e poggiare sulla pirofila. 

Procedere nello stesso modo con le restanti porzioni di ripieno (nel fondo della ciotola potrebbe essersi depositato un po' di liquido, nel caso, strizzare il composto perché non risulti troppo bagnato), arrotolando gli altri cilindri di pasta intorno alla "chiocciola" iniziale, sino a riempire la teglia. 

Spennellare la superficie del borek con dell'altro olio d'oliva e cuocere per circa 45 minuti, spennellando ogni tanto con l'emulsione dell'olio (o con un po’ dell'acqua di vegetazione tenuta da parte, se la superficie tendesse a seccarsi troppo ...giusto appena appena per evitare che bruci, NO ALLAGAMENTI;)

Borek di zucchine

Ok, questa mia versione non è molto "ortodossa" e non so neanche se assomigli lontanamente all'originale, anche perché durante la mia brevissima permanenza ad Istanbul non mi è mai capitato di assaggiare il "Kabağı Böreği", ma il risultato (un "Borek" de noantri;) a noi è piaciuto proprio tanto :p

29 aprile 2015

2

Torta di mele senza sensi di colpa

Da quando ho ripreso a postare ricette su questo blog ho cercato di evitare di esagerare con i dolci, ma dopo 10 post "salati" di fila (un vero record per i miei standard!) direi che è tempo di qualcosa di "zuccherino".
Neanche esageratamente poi, visto che la ricetta in questione (vista realizzare anni fa nella trasmissione "Questo l'ho fatto io", su "Gambero Rosso Channel") è la versione di torta di mele più light che si sia mai vista sul globo terracqueo! Più una enorme mela cotta che una torta, in realtà, ma se adorate il ripieno dello strudel (...o le mele cotte;) non potrà non piacervi :p

TORTA DI MELE SENZA SENSI DI COLPA (sic)

Torta di mele light
 
Ingredienti:
6-8 mele di qualsiasi qualità (circa 1,7 kg / 1,8 kg, pesate con la buccia)
100 grammi di zucchero di canna (la ricetta originale ne prevedeva 150, per i miei gusti sono troppi)
scorza grattugiata di 1 limone
1 uovo
½ bustina di lievito
150 grammi di farina
50 gr di uvetta
50 gr di pinoli

Procedimento (foto): preriscaldare il forno a 170° (funzione “ventilato”). 

Ungere uno stampo a cerniera da 25-26 cm e ritagliare un disco di cartaforno per ricoprire il fondo dello stampo e delle strisce per il bordo, facendo aderire la carta alla superficie imburrata. 

Mettere l’uvetta ammollo in acqua tiepida. 

Sbucciare le mele e tagliarle in 6-8 spicchi, eliminarne la porzione di torsolo poi tagliare ogni spicchio in 3 o 4 pezzi, trasversalmente (dipende da quanto sono grosse le mele, si devono ottenere dei cubi non troppo piccoli, 2,5/3 cm di lato). 

Mettere le mele in una ciotola molto grande, aggiungere lo zucchero e la scorza di limone e mescolare. 

Sbattere l'uovo e aggiungerlo alle mele a pezzi, mescolando. 

Aggiungere la farina setacciata con il lievito, poi aggiungere l'uvetta ed i pinoli. 

Amalgamare il tutto sino a che la farina e lo zucchero insieme agli altri ingredienti avranno la consistenza di una "pappetta" abbastanza grezza attaccata alle mele, trasferire il tutto in nello stampo, pressando bene col dorso di un cucchiaio (o, meglio, con le mani) per fare “incastrare” bene i pezzi di mela, evitando di lasciare spazi vuoti troppo larghi tra un pezzo e l’altro. 

Infornare e far cuocere per almeno 1 ora e mezza (anche 1 ora e 40, dipende dal forno). 

Lasciare sfreddare prima di servire. 

Torta di mele light

Torta di mele light

PS: se si vuole accentuare la somiglianza con lo strudel, spolverizzare con della cannella in polvere (...e se volete anche dello zucchero a velo, ma allora i sensi di colpa saranno un po' di più;)

27 aprile 2015

0

Fantasmini di ricotta

...se poi avete della ricotta da consumare, ma non avete voglia né di pasta gratinata, né di fiori di zucca ripieni, potete sempre preparare questi

FANTASMINI DI RICOTTA (al sugo)

ricotta al sugo
Ingredienti per 4 persone:
300 gr di ricotta vaccina
60 di parmigiano grattugiato
1 uovo
1 pizzico di sale

½ cipolla
1 barattolo di pomodorini
basilico-olio-sale

parmigiano grattugiato

Procedimento (foto): preparare una salsa di pomodoro con un soffritto di cipolla tritata e profumare con un po' di basilico.


Mescolare la ricotta col parmigiano, l'uovo (rispetto alle ricette precedenti, qui è obbligatorio per evitare che i "fantasmini" si sciolgano nel sugo) ed il sale.

Mettere il composto in un sac-à-poche e formare dei mucchietti nel sugo.

Unire una spolverata di parmigiano e cuocere in forno a 200° per circa 10 minuti.
ricotta al sugo

ricotta al sugo

...lo avevo detto che questo ripieno era versatile;)

24 aprile 2015

0

Fiori di zucca ripieni di ricotta

Il ripieno della pasta gratinata del post precedente è molto versatile, ad esempio è ottimo per farcire i fiori di zucca (...che non possiamo mica sempre fare fritti!)

Fiori di zucca ripieni di ricotta


Ingredienti per 4 persone:
12 fiori di zucca
300 gr di ricotta vaccina
60 di parmigiano grattugiato
1 uovo (facoltativo)
2-3 foglie di basilico
1 pizzico di sale

½ cipolla
1 barattolo di pomodorini
basilico-olio-sale

parmigiano grattugiato

Procedimento (foto): preparare una salsa di pomodoro con un soffritto di cipolla tritata e profumare con un po' di basilico.

Lavare velocemente i fiori di zucca ed eliminare il pistillo.

Mescolare la ricotta col parmigiano, l'uovo (se si usa), il basilico tritato ed il sale.

Farcire con questo ripieno i fiori di zucca.

Disporre i fiori nel tegame con la salsa, unire una spolverata di parmigiano e cuocere in forno a 200° per circa 10 minuti.
Fiori di zucca ripieni di ricotta

NB: ottima anche la versione "in bianco", ottenuta condendo i fiori ripieni con solo un giro d’olio, del sale e del pepe, prima di infornare.

Blog Widget by LinkWithin