12 febbraio 2013

13

Buono come il pane!

Non è colpa mia.
Ho seguito per mesi la dieta Dukan, che, per chi non lo sapesse, è una dieta iperproteica in cui per settimane e settimane non vedi (e non mangi) altro che fettine di prosciutto cotto super-magro, surimi, fiocchi di latte, fromage blanc (lo chiamano con un nome francese per confonderti, così pensi sia formaggio spalmabile e te lo mangi ed invece ...è stucco!) e ...albume (che mangi per rifarti la bocca dopo il fromage blanc, per dire!:x).
Quindi non dovete biasimarmi per questo profluvio di carboidrati: ho da rimuovere un trauma!;)

Se la ricetta di questo pane vi suonerà un tantino familiare, non preoccupatevi, non state avendo un déjà vu (provocato dal fromage blanc!;), è la stessa del post precedente
Infatti, come dicevo in quel post, la consistenza della "pizza croccante in teglia" in qualche modo mi ricorda quella del pane, per cui ho pensato di provare ad usare lo stesso impasto per fare un pane basso, con poca mollica, e siccome è venuto proprio buono buono buono, ho pensato di rendervi partecipi!;)

PANE "INSEMOLATO"

Ingredienti:
5 gr lievito di birra
240 gr di acqua
120 gr di semola rimacinata (i risultati migliori li ho con quella "Carrefour", prodotta da "Molino Chiavazza")
120 gr di farina 00
60 gr farina manitoba
8 gr di sale
15 gr d’olio

Procedimento (foto): in una ciotola sciogliere il lievito nell’acqua.
Unire tutta la semola rimacinata ed amalgamare per sciogliere i grumi, coprire con la restante farina fatta cadere “a pioggia” e lasciar riposare senza mescolare per circa un’ora.
Trascorso questo tempo, quando nella farina saranno evidenti delle "crepe" da cui affiora "ribollendo" il composto di semola, lievito e acqua, mescolare con un cucchiaio, poi aggiungere l’olio ed il sale e mescolare ancora per un paio di minuti.
Ammassare l’impasto con una spatola sul fondo della ciotola, coprire con un coperchio e far lievitare per circa un’ora o comunque sino al raddoppio.
Spolverizzare abbondantemente un tappetino di silicone con della semola, poi rovesciarvi sopra metà dell'impasto e fare una piega “a 3” per 2 volte, ruotando l’impasto di 90° dopo la prima piegatura.
Allargare l’impasto ed arrotolarlo su se stesso, poi allungarlo con delicatezza e poggiarlo su un vassoio coperto con un foglio di cartaforno spolverizzato di semola.
Procedere nello stesso modo con l'impasto restante, spolverizzare generosamente le due forme di pane ottenute con della semola sulla parte superiore e far lievitare ancora per un'ora-un'ora e 1/2, coprendo con un foglio di plastica.
Accendere il forno al 250°.
Quando il forno sarà ben caldo, infornare nell’ultimo binario in basso per 5 minuti, poi infornare per 8-10 minuti sul secondo binario in alto (sempre con funzione “forno”, non “grill”), coprendo con della stagnola negli ultimi 5 minuti.

NB: il procedimento è identico a quello della pizza, manca solo la fase della stesura dell'impasto e la successiva lievitazione (quindi per il pane si fanno 3 lievitazioni, invece di 4) e c'é qualche differenza nella cottura (solo 5 minuti, invece di 10, nel ripiano più basso ed il resto della cottura NON nell'ultimo binario in alto, ma nel PENULTIMO, un po' più lontano dalla resistenza superiore).

Pane insemolato

NB2: ...se poi preferite ottenere dei panini, insemolate generosamente la cartaforno in cui mettete a lievitare i 2 filoncini di pane (quando voglio ottenere i panini, li "allungo" formando dei cilindri di circa 40 cm) e, immediatamente prima di infornarli, tagliate l'impasto e "arrotondate" le forme ottenute (qui foto esplicative;)

Panini insemolati

..ed ecco il pane "corretto" con l'aggiunta di qualche proteina, per una dieta ben bilanciata;)

...se poi voleste "stuccare" tutti questi buchi con del fromage blanc, fate pure ...io continuo a mangiarlo con lo speck! :p

13 commenti:

  1. Ah ah ah,il formaggio "stucco" mi mancava! Pero' non ci dici se la Dukan funge!Anni fa ho provato la Atkins (un concetto simile) ed in effetti ho perso un bel po' mangiando salsicce e pancetta....Certo poi mi facevo anche 30 km al giorno,quindi chissa cosa abbia funzionato...
    Baci!

    RispondiElimina

  2. Ciao Edith ...fungere, funge ...anche perché ti provoca un tale disgusto per quello che mangi che, sebbene gli alimenti 'concessi' possano essere consumati 'a volontà', dopo il primo boccone sei indecisa se mangiarne un secondo o vomitare:x
    Per di più l'assunto di questa dieta (che i chili persi non si recuperano più) è (indovina un po'?) una colossale ca**ata!:/

    RispondiElimina
  3. Che bello, hai ricominciato a postare!!! Che gioia!
    Adesso cmq un panino come quello della foto lo gradirei parecchio!
    Laura-Innamorara :D

    RispondiElimina
  4. Laura ...e che aspetti a farlo?;)

    (grazie per il "bentornata":* )

    RispondiElimina
  5. Ciao,un saluto veloce ed auguroni di Buona Pasqua!

    RispondiElimina
  6. che meraviglia!!!complimenti!!!
    cercavo questa ricetta da tempo e vorrei provarla..quanto pane ti è venuto (in grammi)?:)
    te lo chiedo perchè sono a dieta e vorrei regolarmi di conseguenza :P
    Ilaria

    RispondiElimina
  7. ciao Ilaria ...sai che non l'ho pesato? e attualmente sono a dieta anche io, quindi non posso nemmeno nemmeno dirti "domani lo rifaccio e ti dico"

    ...però non è difficile calcolare le calorie totali dell'impasto e quindi potresti stabilire in quanti panini devi dividerlo per ottenere monoporzioni che corrispondano alla quantità di pane che ti è concesso mangiare;)

    RispondiElimina
  8. si si, l'unico problema è che non c'è corrispondenza tra il peso pre e post-cottura quindi non riuscirei a calcolarlo così solo dagli ingredienti!vabbè, prima o poi li proverò comunque, tanto alla fine l'olio è poco e non credo sia più calorico del pane normale..ti farò sapere :)
    Buona serata
    Ilaria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ilaria, ho calcolato le calorie di una dose di impasto: incluso l'olio, sono 1176,55 ...a queste calorie dovresti aggiungere quelle della semola usata per lavorare l'impasto (per farlo ti suggerisco di pesare l'intero sacchetto prima delle varie lavorazioni e poi di pesarlo alla fine, così saprai quanta semola hai usato)
      IPOTIZZIAMO che le calorie salgano così a 1400 (per fare cifra tonda) e che la tua dieta ti consenta di mangiare 2 fette di pancarré a pasto (=90 calorie): per ottenere porzioni di pane equivalenti, dovresti dividere il pane ottenuto in 15 fette (o formare direttamente 15 micro-panini), ognuna delle quali avrebbe (uso il condizionale perché le 1400 calorie totali erano solo un'ipotesi) 93,3 calorie! ;)

      Elimina
  9. ciao...seguo il tuo blog gia da un bel po...io sono l amministratrice del blog:
    http://cottoespazzolato.blogspot.it/
    da poco ho dovuto cambiare l url al blog quindi sicuramente non riceverai i miei post nella bacheca...se ti fa piacere riceverli cancellati dal mio sito e riiscriverti...per cancellarti basta che vai sul riquadro dei miei lettori fissi e accedi al mio blog con il tuo username e password...poi sempre dal riquadro dei miei lettori fissi clicchi su la freccia vicini opzioni,poi su impostazioni sito e poi su "non seguire questo blog". dopo di che ti dovresti riiscriverti al mio blog...ne sarei molto onorata...grazie mille...

    RispondiElimina
  10. Hey! I know this is somewhat off topic but I was wondering if you knew where I could get a captcha plugin for
    my comment form? I'm using the same blog platform as yours and I'm having difficulty finding one?

    Thanks a lot!

    my blog post; click through the next article

    RispondiElimina

...su, dai! ...non essere timido! ;)

Blog Widget by LinkWithin